imagineBackground (1).jpg

THE DOERS

 

The Next Curve

è un progetto di 

The Doers aiuta le aziende e le persone a prendere decisioni strategiche in condizioni di elevata incertezza. Dal 2012 The Doers ha aiutato startup, grandi aziende, organizzazioni pubbliche e private, nel difficile compito di governare la crescita di oggi, e preparare quella di domani, innovando velocemente tutti i giorni con il minimo rischio.

 
 
Cosimo Panetta

Cosimo Panetta

Irene Cassarino

Irene Cassarino

Enrico Cattaneo

Enrico Cattaneo

Jlenia Ermacora

Jlenia Ermacora

Pietro Bianchetta

Pietro Bianchetta

Martina Roasio

Martina Roasio

Alessandro Coltro

Alessandro Coltro

Francesca Grasso

Francesca Grasso

 
 

Abbiamo lavorato per

Electrolux Professional

Electrolux Professional

Agos Ducato

Agos Ducato

Reale Mutua

Reale Mutua

Decathlon

Decathlon

Miroglio

Miroglio

General Electric

General Electric

Sardegna Ricerche

Sardegna Ricerche

HFarm

HFarm

Digital Accademia

Digital Accademia

Friuli Innovazione

Friuli Innovazione

Frandent

Frandent

IULM

IULM

20161017_161120.jpg

Contenuti

 

Governare la crescita di oggi e preparare quella di domani

Viviamo in tempi interessanti. Il vantaggio competitivo delle aziende di successo, anche molto grandi, è solo temporaneo: nonostante il successo di oggi, innovare è l’unico modo per dominare il mercato di domani.

Innovare con successo, tuttavia, è ancora raro e difficile.

L’introduzione di un nuovo prodotto/servizio sul mercato, o di un nuovo modello di business, è spesso vista come un’operazione intrinsecamente rischiosa, che comporta una buona dose di fortuna ed intuito per riuscire.

Le cause di questo elevato insuccesso sono 3, perfettamente superabili:

  1. Le aziende, la tua, la nostra, tendono ad identificarsi con quello che producono, e meno col valore che creano per il mercato
  2. Il processi di gestione della produzione sono affilati, precisi, intelligenti. Quelli per la gestione dell'innovazione praticamente (ancora) non esistono.
  3. In particolare non si è ancora diffuso un modo strutturato e solido per gestire l'incertezza, che fertilizza e rafforza il potenziale dell'innovazione. L'incertezza viene appiattita e camuffata dentro ad un piano di business “ben congegnato” e molto dettagliato, che mette l’azienda nella condizione di (1) prendere decisioni sulla base di false certezze, (2) sprecare ingenti quantità di denaro sulla base di queste decisioni, (3) continuare ad alimentare ‘prodotti zombies’, nell’incapacità di giustificare e ammortizzare il “fallimento”.

Solo di recente la gestione dell'incertezza è diventata una disciplina strutturata, un processo deterministico, un approccio scientifico, un'asset strategico.

L’approccio sperimentale alla gestione dell'incertezza e allo sviluppo deterministico dell’innovazione - fondato sulla creazione di valore inedito per il mercato, e sulla trasformazione in valore esponenziale per l’azienda - si sta diffondendo dalle startup (high growth technology businesses)  a grandissime organizzazioni che legano ad esso le loro chance di sopravvivenza, come General Electric, IBM, Toyota, Philips, Telefonica, e molte altre che da esse traggono ispirazione.

The Doers si è specializzata nel dominare questo approccio, e nel trasferirlo ad amministratori, innovation managers, product managers, imprenditori, in modo che possano:

  1. Creare  nuove linee di prodotto e servizio, e rilanciare prodotti "zombie", a cui agganciare la crescita nel breve periodo (0-3 anni)
  2. Creare nuovi modelli di business, per assicurare il futuro dell'azienda nel lungo periodo (3-10 anni)
 

Partners